head

Impari ad alcalinizzare dall'uomo dell’antichità!

Impari ad alcalinizzare dall'uomo dell’antichità!
Eva MacPherson Eva MacPherson
Naturopata e nutrizionista
Temi: Superalimenti

Se l’emicrania ed il disturbo del sonno Le complicano la vita, può darsi che con l’aiuto dell’alcalinizzazione possa cacciare via questi problemi! Vediamo perché è importante alcalinizzare.

La maggior parte dei processi fisiologici del corpo hanno effetti acidificanti che devono essere contrastati. Se non prestiamo sufficiente attenzione all’alcalinizzazione, l'equilibrio acido-base verrà capovolto ed il corpo si acidificherà, e ciò può scatenare molte malattie senza conoscere la loro vera causa.

Ecco come si può acidificare anche il suo organismo

Dietro i mal di testa sempre più soventi e persistenti, le emicranie, le notti insonni, i disturbi digestivi, i dolori articolari, ed anche i problemi muscolo-scheletrici spesso si nasconde l'acidificazione dell’organismo. Il consumo di un’esagerata quantità di alimenti di origine animale, come i latticini, le varie carni, i cibi troppo raffinati, nonché l’irregolare ed inadeguata nutrizione sono tutti alla base dell’acidificazione del corpo. Se a questo viene associato anche uno stile di vita sedentario e se lei si muove al massimo quando deve premere i tasti del telecomando o chiamare l’ascensore, allora ha già intrapreso il percorso dell'acidificazione per niente facile e spesso doloroso.

Impariamo dall'uomo delle caverne

Gli uomini dell'età della pietra sono un esempio da seguire, ci dimostrarono come dobbiamo alcalinizzare il nostro corpo. Naturalmente loro non lo sapevano, ma condussero uno stile di vita che aiutò a mantenere l'equilibrio acido-base del corpo: si muovevano molto, perché per ottenere il cibo dovettero camminare anche diversi chilometri, ed in particolare mangiarono verdure, frutta e semi. La carne non era componente principale dei pasti e nemmeno i latticini.


Non stiamo dicendo di rinunciare completamente alle proteine animali, ma se riduce la loro quantità, aiuterà a ripristinare l’equilibrio acido-base del corpo. È utile sapere che a causa dell'inquinamento la frutta e verdura di oggi contengono molto meno vitamine e minerali di un tempo. Proprio per questo motivo, di alcuna frutta e verdura, dovremmo mangiare quantità molto significative, anche diversi chili al giorno per ottenere la giusta quantità di minerali alcalinizzanti. Poiché questo ovviamente non è praticabile, la soluzione migliore oltre a consumare ad esempio asparagi, spinaci, cetrioli, erba di grano ed orzo, è reintegrare le sostanze nutritive con integratori alimentari adatti, migliorando così l’alcalinizzazione del nostro organismo.

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica