head

Tumore al seno: possono causarlo anche le proteine animali

Tumore al seno: può comparire anche per le proteine animali?
Eva MacPherson Eva MacPherson
Naturopata e nutrizionista
Temi: Stile di vita

L’alto livello di estrogeno è stato messa indiscutibilmente in relazione con la comparsa del tumore al seno, ma non si sente parlare quasi per niente del fatto, che il primo può essere causato da un regime alimentare insano, ricco di proteine animali. Considerando che il tumore al seno è uno dei tumori più frequenti tra le donne, conviene approfondire di più l’argomento.    

 

Il dr. T. Colin Campbell, nel suo libro intitolato The China Study, approfondisce l’argomento riguardante il tumore al seno, e le proteine vegetali, dove afferma, che il consumo di questi aumentano il rischio del tumore al seno, dato dal fatto che allungano l’età fertile.

La mestruazione precoce causa dei problemi

Hanno confermato numerosi studi, che quanto prima appare la prima mestruazione, tanto più è il rischio della formazione del tumore al seno. Il motivo di ciò è, che il primo ciclo precoce comporta un livello di ormoni più alto nel sangue, come per esempio quello del livello dell’estrogeno.  Questi livelli ormonali mostrano un livello più elevato durante tutto il periodo dell’età fertile, se le donne seguono un regime alimentare ricco di proteine animali. Nel suo libro Campbell precisa anche, che a causa del consumo di proteine animali la menopausa può tardare tre-quattro anni, quindi l’età riproduttiva si allunga quasi di 10 anni, quindi nell’organismo delle donne l’estrogeno viene prodotto per molto più tempo. In molti posti, per la proliferazione del bestiame impegnano dei materiali estrogeni, che possono entrare nel nostro organismo tramite la loro carne, o il loro latte.

Perché le proteine animali sono dannosi?

Le proteine animali – che sono esenti di fitonutrienti – riducono notevolmente l’efficienza della nostra digestione, causano gonfiore, stitichezza. A causa di ciò, nel nostro organismo si depositano delle tossine, diventa insufficiente l’assorbimento dei nutrienti, si danneggia la flora intestinale, e s’indebolisce il sistema immunitario. Nei vegetali invece, oltre alle proteine, sono reperibili tutti i fitonutrienti. Questo significa quelle fibre, vitamine, importanti minerali, nonché degli oligoelementi, che sono indispensabili per una digestione efficace.

Piante al posto dei farmaci

L’osservazione della relazione del regime alimentare ricco di proteine animali, nonché i livelli ormonali riproduttivi elevati, e le mestruazioni precoci è un’informazione molto utile, dato che entrambi aumentano il rischio del tumore al seno.  Purtroppo, invece di evitare le proteine animali cancerogene, gettiamo via tantissimi soldi per la sperimentazione e la pubblicizzazione  di un  farmaco, che non da la certezza di funzionare, ma certamente comporta degli effetti collaterali poco graditi.  Sarebbe molto più semplice seguire un regime alimentare che abbonda di proteine vegetali complete, che riduce il livello dell’estrogeno.  

 

Letteratura utilizzata:

Dr. T. Colin Campbell - The China Study

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica