head

Mela cotogna, lo star dell’autunno | Contro quali malattie è utile?

Gli effetti curativi della mela cotogna
Eva MacPherson Eva MacPherson
Naturopata e nutrizionista
Temi: Stile di vita

La mela cotogna è meno popolare, ma è molto sana. Può essere acquistata fresca fino alla fine di novembre. Non è un'esagerazione chiamarla una bomba della salute poiché può esserci d’aiuto sia nella prevenzione che nella cura di molte malattie partendo dal raffreddore ai disturbi digestivi e perfino ai problemi cutanei.

Soprattutto nelle zone di clima temperato si presenta il problema che dall’autunno diventa più difficile mangiare frutta e verdura fresca. Anche per questo motivo occorre prestare maggiore attenzione alle mele cotogne che ci sono fino alla fine di novembre, quindi i loro straordinari effetti sulla salute possono essere sfruttati al massimo, soprattutto mangiandole crude. Ciò suggerisce anche di non aspettare risultati simili dalla cotognata, che per altro è piuttosto popolare.

Contro l’influenza e il raffreddore

Esistono pochi rimedi naturali migliori della mela cotogna contro le malattie stagionali come ad esempio il raffreddore e l’influenza o la bronchite. Questo grazie alle sue proprietà immunostimolanti e al suo elevato contenuto di vitamine. Fa bene anche ai pazienti affetti da polmonite, e può essere efficace contro i malanni dei polmoni. Se abbiamo una forte tosse o soffriamo di asma, i semi della mela cotogna possono moderare i sintomi.

Neutralizza i radicali liberi

La mela cotogna è ricca di sostanze antiossidanti che neutralizzano gli effetti dei radicali liberi che sono la causa di malattie come cancro e varie infiammazioni e aumentano il rischio delle malattie cardiovascolari.

Migliora la digestione

La mela cotogna dato che contiene grandi quantità di pectina, è utile in caso di problemi digestivi. La pectina è una fibra molto versatile, rende le feci più solide, così elimina la diarrea mentre se è consumata con maggior quantità di acqua, più aiutare ad eliminare la costipazione cronica. Inoltre, la mela cotogna regolarizza i movimenti intestinali, così avremo la digestione migliore e scariche regolari. Protegge la mucosa intestinale, che è importante perché riduce il rischio del cancro del colon, nonché il rischio di ulcere e di infiammazioni. Può portare sollievo anche per chi soffre di sindrome dell'intestino irritabile (IBS).

È consigliata anche per la disintossicazione

Anche se il nostro corpo si disintossica costantemente, è buona idea aiutare l’organismo. In questo modo aiutiamo i nostri organi interni nel loro lavoro, così essi si rigenerano più facilmente, d'altra parte ricordiamolo che con l’alimentazione non corretta, attraverso la grande quantità di sostanze nocive che consumiamo tutti i giorni, rendiamo il lavoro del nostro corpo parecchio difficile. Questi veleni ingeriti si depositano sulla parete del colon o vengono conservati nei tessuti grassi. La fibra delle mele cotogne ripulisce il colon e rimuove queste tossine.

Protegge il cuore

L’alto livello del colesterolo LDL aumenta la probabilità delle malattie cardiovascolari (aterosclerosi, ictus, infarto del miocardio). Consumando le mele cotogne anche queste possono essere compensate, perché possiamo aumentare il livello di colesterolo benefico HDL nel sangue. Il potassio abbassando la pressione sanguigna svolge un ruolo importante nella difesa del cuore, ed infatti le mele cotogne ne contengono abbastanza. Rallentano l'assorbimento degli zuccheri, così i diabetici - dopo aver consultato il proprio medico - possono consumarne tranquillamente.

La flora intestinale in equilibrio

Le fibre della mela cotogna servono come cibo per la flora intestinale formata dai batteri probiotici, sostenendo così l’equilibrio e il ripristino della flora intestinale. La condizione della flora intestinale influenza direttamente il funzionamento del sistema immunitario (70-80% di esso è situato nel colon) e la digestione, per cui mangiando questo frutto acidulo può essere migliorata anche la funzione di questi ultimi.

E non per ultimo, cura anche la pelle!

I suoi antiossidanti rallentano l'invecchiamento delle cellule epiteliali, riducono le rughe, rendono la pelle più elastica. Possiamo ottenere tutto questo consumando le mele cotogne o utilizzando le creme fatte con esse. Inoltre, con l’aiuto di queste mele possiamo alleviare i sintomi anche delle infiammazioni cutanee (ad esempio eczema) e possiamo ridurre la sensibilità delle gengive. Il consumo è consigliato anche in caso di emorroidi e di mestruazioni abbondanti.

Referenze:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16448180

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19306906

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3501898/

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica