head

Feci sottili – Perchè la forma delle feci può cambiare?

Se nel colon si forma un’occlusione come risultato possono formarsi feci sottili
Se nel colon si forma un’occlusione come risultato possono formarsi feci sottili
Suren Ponti Suren Ponti
Giornalista, consulente sanitaria
Temi: Pulizia del colon

Le sue evacuazioni sono spesso difficoltose e non complete? Le sue feci sono sottili? Non trascuri la cosa, poichè le feci sottili possono essere il segnale anche di cancro al colon.

Così come per la consistenza, anche la forma delle feci dipende da molti fattori. La loro forma è infatti influenzata dal cibo ingerito e dalla quantità di liquidi introdotti. Può capitare a tutti talvolta di avere feci diverse dal normale, ma cosa ci segnala la regolare presenza di feci sottili?

Cause di feci sottili

Se le sue evacuzioni sono regolarmente difficoltose, richiedono molto tempo passato sul wc e notevoli sforzi, le feci sono più sottili della norma, molto probabilmente sussiste un problema a livello di digestione. E‘ molto probabile che non consumiamo una quantità sufficiente di fibra, che aiuta a rendere le feci più morbide e favorisce la peristalsi. Di conseguenza può svilupparsi la stitichezza, che a sua volta può presentarsi con feci spezzettate o sottili. Ma potrebbe trattarsi anche di altre anomalie che impediscono il naturale passaggio del contenuto intestinale, e che rendono impossibile l’eliminazione di feci di grandezza normale. Ad esempio le feci sottili possono essere causate da un‘occlusione intestinale nel colon o nel retto. Anche emorroidi interne, ingrossamento della prostata, polipi al colon, indebolimento del riflesso di evacuazione, sono tutti fattori che possono impedire la normale evacuazione delle feci. Un’occlusione intestinale non trattata può portare al blocco intestinale, una condizione molto grave che può essere risolta solo con un intervento chirurgico. Il blocco intestinale può essere causato anche dal tessuto cicatriziale o dalle aderenze formatosi in conseguenza dei processi infiammatori tipici del morbo di Crohn. Anche il cancro al colon e il cancro al retto possono causare occlusioni intestinali.

Come prevenire?

Se soffriamo di stitichezza ricordiamo sempre  che una dieta povera di fibre, ricca di zuccheri e grassi, rallenta i processi digestivi. Di conseguenza la forma delle feci può cambiare, l’acqua contenuta in esse verrà assorbita maggiormente, e per questo l‘eliminazione sarà più difficoltosa. Fortunatamente con una dieta che favorisce la digestione e la peristalsi le evacuazioni possono essere normalizzate. Una maggiore assunzione di fibre alimentari, specialmente fibre solubili in acqua (ad esempio buccia di semi di psyllium), può contribuire al trattamento della sitichezza a alla regolarizzazione delle evacuazioni, ma anche il consumo di alimenti che contengono batteri probiotici. Per accelerare la peristalsi facciamo del movimento regolare, assumiamo la giusta quantità di liquidi. Il cancro al colon colpisce soprattutto le persone di mezza età, per questo per essi è vivamente consigliato sottoporsi allo screening del cancro al colon, così come per coloro nella cui famiglia ci sono stati casi precedenti di cancro al colon.

Se la stitichezza e le feci sottili perdurano, consultiamo il nostro medico, che con vari strumenti diagnostici ci aiuterà a scoprirne le cause.

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica