head

Viola, fiore ed erba medicinale | Ricette con la viola

La viola è commestibile, e si può preparare con essa anche una tisana
Suren Ponti Suren Ponti
Giornalista, consulente sanitaria
Temi: Erbe officinali

Grazie ai suoi colori sfarzosi e al suo piacevole profumo, la viola è uno dei fiori più amati aprimavera. Pochi sanno però che la viola è anche una vera e propria pianta medicinale, e nasconde tantissime proprietà benefiche.

La viola, che sboccia a primavera con i suoi colori sfarzosi, ha un profumo buonissimo che tante persone amano. Già gli antichi la apprezzavano molto e la utilizzavano per il trattamento di varie malattie grazie ai suoi effetti curativi. I principi attivi più importanti sono i flavonoidi, la vitamina E e il tannino. Deve a questi il suo effetto antiossidante, antinfiammatorio, antitumorale, antivirale, antibatterico ed antimicotico molto potenti. Attenua i dolori reumatici, il decotto di viola invece accelera il processo di guarigione delle ferite, idrata la pelle ed attenua le rughe del viso.

La viola contro il raffreddore

In caso di raffreddore o mal di gola, prepariamo una tisana utilizzando le foglie o i fiori di viola, mentre il decotto, che è un ottimo disinfettante e mucolitico, è utile per abbassare la febbre e calmare la tosse. Grazie al suo effetto mucolitico, può essere utilizzata con successo contro le bronchiti, in questo caso però sostituiamo le foglie e i fiori di viola con la radice. Se preferiamo, ossiamo dolcificare il decotto con del miele.

Disintossicante efficace

I fiori e le radici di viola hanno un leggero effetto diuretico e depuratore del sangue. Grazie a queste proprietà e a quella leggermente lassativa, si può usare come trattamento complementare per la disintossicazione, o durante una cura di disintossicazione o una cura di pulizia intestinale, inoltre contribuisce al successo della dieta dimagrante.

Anche per uso esterno

Le proprietà curative della viola sono molteplici. Se ha mal di testa, sbricioli un pugno di foglie di viola e prepari un impacco, mettendolo sulla fonte: questo attenuerà velocemente l’emicrania e i dolori martellanti. Il decotto preparato con le foglie accelera la guarigione dei brufoli, dell’eczema e di altre infiammazioni della pelle, inoltre disinfetta e calma la pelle. Le foglie bollite sono efficaci anche come impacco per il trattamento della pelle secca, anzi, con esse possiamo ridurre anche l’infiammazione agli occhi.Per fare questo, basta porre sopra gli occhi l foglie o i fiori ancora tipedi.

La viola per la preparazione dei piatti

Questo piccolo fiore può essere caramellizzato ed utilizzato per la preparazione di gelato, dolci, budini ma anche per la decorazione dei piatti. Possiamo preparare la marmellata di viola, aggiungerla alle nostre insalate, ai contorni, all’aceto di vino, ma si può preparare con essa anche l’aceto di viola.

Come preparare la tisana di viola?

In un pentolino bollire 2 dl di aqua. Mettere 2 cucchiaini di fiori di viola in una tazza, versare l’acqua bollente, coprire e lasciar riposare per 23 minuti. Filtrare e consumare e calda.

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica