head

Dieta ad alto contenuto proteico –davvero aiuta a dimagrire?

La dieta ad alto contenuto proteico negli ultimi anni ha ottenuto molto successo
La dieta ad alto contenuto proteico negli ultimi anni ha ottenuto molto successo
Suren Ponti Suren Ponti
Giornalista, consulente sanitaria
Temi: Dieta dimagrante

Le proteine sono da molti associate al dimagrimento  soprattutto a causa della popolarità di diete ad alto contenuto proteico e basso contenuto di carboidrati, come la paleo dieta  e la dieta Atkins. In seguito a diete di questo tipo in genere riusciamo solo a liberarci di di una piccola parte di peso, perchè non placano il senso di fame. Diversi studi hanno sottolineato che una colazione ricca di carboidrati ad esempio aiuta ad evitare attacchi di fame improvvisi durante la giornata. Dobbiamo quindi dedurre che la dieta ad alto contenuto proteico non è efficace?

Il professor Alex Johnstone dell’Università di Aberdeen afferma l’esistenza di prove che dimostrano come anche le proteine possano saziare. Se una persona vuole liberarsi di alcuni chili di troppo, la cosa più importante da fare è che fare al mattino una colazione ad alto contenuto proteico, ad esempio con uno smoothie al latte o una fetta di pane tostato con fagioli.

Anche i carboidrati servono

Il professore non appoggia la dieta Atkinson perchè afferma che se togliamo del tutto i carboidrati dalla nostra dieta, questo avrà una forte ripercussione sull’intestino (e già sappiamo quanto la salute dell’intestino influenzi la salute generale). Aumentando la quantità di proteine assunte non otterremo dei risultati al livello di dimagrimento, inoltre la dieta ad alto contenuto proteico basata sul consumo di alimenti di origine animale può avere effetti molti dannosi sulla salute. Alcuni studi hanno dimostrato che il consumo eccessivo di proteine animali è in stretta relazione all’obesità, inoltre  il consumo elevato di carni rosse può portare a malattie cardio-vascolari e al cancro, oltre ad aumentare il livello di colesterolo. Il professor Johnstone consiglia piuttosto alle persone in sovrappeso una dieta ad alto contenuto proteico e a moderato contenuto di carboidrati, che contenga il 30% di proteine, il 40% di carboidrati e il 30% di grassi,  invece di quella con il  15% di proteine, il 55% di carboidrati e il 35% di grassi. Il consumo di carni magre come pollo e pesce è molto importante.

Microproteine

Esistono delle proteine più sane che non provengono dalla carne, ma che si trovano ad esempio nei funghi, eche si chiamano microproteine. I ricercatori  stanno studiando se questa formula unica sia valida anche per dare il senso di sazietà e per il livello insulinico, che è in stretta relazione allo sviluppo del diabete di tipo 2. Un gruppo ha comparato la dieta microproteica con quella a base di pollo, e hanno scoperto che il livello di insulina in coloro che avevano assunto l’integratore proteico al posto della carne, raggiungeva lo stesso livello di zucchero nel sangue necessario, ma che il loro pancreas produceva meno insulina.

Soldi buttai

Il rischio di assumere troppe proteine è veramente basso, rispetto invece al rischio elevatissimo di diventare vittime del mercato degli integratori proteici disponibili sul mercato. „Alcuni integratori proteici sono venduti a prezzi esorbitanti. Se consumiamo più proteine del necessario in effetti buttiamo solo soldi nel WC”, afferma Johnstone.

Quali sono le migliori fonti di proteine vegetali?

E’ possibile assumere le proteine necessarie anche  da fonti vegetali, benchè questa sia senza dubbio una scelta che richiede più tempo. Esistono infatti dei legumi ad alto contenuo proteico, ma anche semi ad alto contenuto proteico. Sono ricchi di proteine vegetali i semi di zucca, le mandorle, le arachidi, i ceci, le lenticchie, i piselli gialli, i fagioli di soia, le noci, i semi di sesamo e i pistacchi.

Il latte vegetale è ideale per coloro che vogliono seguire uno stile di vita sano, ma anche per chi vuole bere un latte senza colesterolo e senza lattosio. Nella preparazione di questo è di grande aiuto l’apparecchio Vitamilk per la preparazione di latte vegetale, con il quale possiamo preparare smoothie cremosi e zuppe buonissime.

Fonti:
http://www.bbc.com/future/story/20180522-we-dont-need-nearly-as-much-protein-as-we-consume

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica