head

Come diventa grasso la frutta, ovvero quali sono i frutti fanno ingrassare?

Beatrix Acs Beatrix Acs
Consulente Stile di vita
Temi: Una sana alimentazione

Anche se i frutti sono una delle nostre principali fonti di vitamine, fibre, sono ricchi di antiossidanti, esistono dei frutti che contengono tantissimo fruttosio.  Se non facciamo attenzione, nel segno di una sana alimentazione acquisiremo velocemente dei chili in eccesso, quindi conviene conoscere meglio i frutti che fanno ingrassare.

È vero che non l’avrebbe mai pensato, che bastano pochi bicchieri di succhi di frutta al giorno, per introdurre nel nostro organismo del fruttosio inutile? Il fruttosio in eccesso viene trasformato dal fegato in grasso, chi rientra nel flusso sanguigno, in seguito si deposita sotto forma di cuscinetti di grasso. Conviene far attenzione soprattutto con i frutti dal indice glicemico più alto, visto che questi rialzano velocemente il livello degli zuccheri del sangue, seguito da un rapidissimo abbassamento degli zuccheri sanguigni, che si manifesta con il senso di fame.

Piano con le porzioni

I frutti hanno numerosi vantaggi per la salute, e posso fare parte tranquillamente di un regime alimentare equilibrato, ma questo non significa, che possiamo consumarli in una maniera illimitata. Uno dei problemi è, che le persone tendono a dimenticarlo, che i frutti – come ogni alimento – contengono delle calorie, ed esistono frutti che fanno ingrassare in maniera esplicita. Dato che i frutti contengono te-quattro volte di più di carboidrati come le verdure, in casi normali il consumo giornaliero ideale sarebbe il quantitativo di 2-3 tazze. Se ne mangiamo di più, il nostro fisico non sarà capace di elaborare il fruttosio contenuto nei frutti, quindi il fegato lo trasforma in glicogeno. Se il fegato diventa saturo di glicogeni, il fruttosio si trasforma in grasso che si deposita, e noi cominciamo ad ingrassare.

I frutti dall’alto contenuto di zuccheri

I frutti che fanno ingrassare in modo esplicito dono i fichi secchi, i datteri, le prugne e l’uvetta, questi hanno un alto contenuto di calorie, quindi, il loro quantitativo ideale corrisponde ad una manciata. I frutti menzionati fanno ingrassare anche quando sono freschi, ma lo sono anche la banana, le ciliege, l’uva, il mango, la papaia, la prugna, le pere, anzi, anche l’ananas. Quest’ultimo viene sempre ricordato come un ingrediente magico delle cure dimagranti, mentre il suo contenuto di fruttosio è estremamente elevato. Il contenuto energetico di un bicchiere di succo d’ananas corrisponde circa a 120 calorie.

Basta anche una sola settimana

Un esame effettuato dall’Università di Lausanne ha dimostrato, che l’eccessivo consumo di fruttosio ha causato nel fegato, già in 7 giorni, un deposito di grassi aumentati, nonché è aumentato il livello dei trigliceridi del sangue, e si è ridotta la sensibilità insulinica.

 

Fonte:
https://www.muscleforlife.com/do-fructose-and-fruit-make-you-fat-and-unhealthy/
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19403641

Articoli correlati

Comunità

NEWSLETTER BLOG

phone

Suggerimenti per la salute direttamente nella sua posta elettronica

Formula antiossidante con vitamine

Formula antiossidante con vitamine

Integra le sostanze nutrienti utilizzate con vitamine, sali minerali e fitoalimenti, assistendo così i processi naturali di disintossicazione dell'organismo.


Integratore probiotico

Integratore probiotico

Con 8 miliardi di batteri utili vivi assicura una sana flora intestinale, pone le basi per un sistema immunitario forte e protegge l'apparato intestinale.


Enzimi che aiutano la digestione

Enzimi che aiutano la digestione

DigestFX contiene enzimi di natura vegetale che aiutano la digestione e prevengono i disturbi della digestione. Le capsule DigestFX sono efficaci per problemi come gonfiore, flatulenza, gas intestinali, bruciore di stomaco, digestione lenta, irritazione o altri disturbi della digestione.